Pillole di coordinazione genitoriale: differenza tra mediatore, Co.Ge, e CTU.

Per parlare di Coordinazione genitoriale è importante comprendere anche cosa intendiamo per Consulenza tecnica di ufficio e mediazione familiare.

La consulenza tecnica di ufficio è uno strumento di indagine diagnostica-valutativo, che si utilizza in ambito giudiziario su richiesta del giudice per definire le capacità genitoriali; non ha fini terapeutici e di valutazione. Il fine è quello di raccogliere maggiori informazioni.

La mediazione familiare è un percorso scelto volontariamente dalla coppia, in cui un terzo neutrale, sostiene i genitori nella stesura di un programma di separazione soddisfacente, che tenga conto delle esigenze del minore , nel rispetto della comune responsabilità genitoriale.

La differenza tra CTU e mediazione familiare è netta: la prima ha come obiettivo raccogliere informazioni da riferire al giudice, la seconda ha come finalità la stesura di un programma di separazione che tuteli le responsabilità familiari.

La coordinazione genitoriale, a differenza della mediazione familiare interviene nell’alto conflitto; laddove la coppia genitoriale ha livelli di conflitto molto elevati, la mediazione non può più intervenire, così si lavora tramite il metodo della coordinazione, spostando il focus sul benessere del minore.

L’autorità giudiziaria può suggerire un percorso di mediazioni, laddove il conflitto è lieve, ugualmente laddove il conflitto appare elevato chiamare in causa la presenza di un coordinatore.

La differenza sostanziale tra CTU, CO.GE e mediazione è nell’obiettivo: il primo raccoglie informazioni da riferire al giudice, la seconda tutela la coppia genitoriale accompagnandola alla stesura di un progetto condiviso e la terza sposta il focus sul benessere del minore.

Pillo di Co ge differenza tra mediatore, Co Ge, curatore, C T U – YouTube

Top